Associazione Vaccinare Informati

è nata nel 2006 ed è il punto di riferimento di molte famiglie di tutto il Trentino.
Abbiamo questi obiettivi:
 – Libertà di scelta vaccinale
Nessuno, infatti, può essere obbligato ad un trattamento sanitario quando questo potrebbe generare un danno all’individuo. I danni da vaccino purtroppo esistono e sono previsti dalla legge 210 del 1992 approvata dal Parlamento Italiano e anche dalla legge 229/2005. La libertà di scelta per la tutela della salute è un diritto democratico e costituzionale irrinunciabile.
 – Informazione completa e libera da ogni interesse sui benefici e rischi dei vaccini
 – Solidarietà, vicinanza e rispetto per tutti i danneggiati da vaccino
Vogliamo che i bambini o adulti danneggiati da questa pratica medica, non rimangano invisibili e sconosciuti ma che sia data una risposta alla sofferenza di tante famiglie.
 Il nostro augurio è che queste pagine possano rappresentare un invito ad approfondire le conoscenze in merito e che tutti i genitori possano fare la loro scelta in modo consapevole e libero

A tutti i soci , genitori e cittadini interessati

Abbiamo deciso di riproporre l’iniziativa del digiuno o di un altro segno simbolico ( accensione di una candela alla finestra ad esempio) per non dimenticare tutti i bambini non vaccinati esclusi dai nidi e dalle scuole dell’infanzia, in Trentino e nel resto d’Italia.

Come piccola “testimonial” della nostra campagna abbiamo scelto Irene, tre anni e mezzo, perché la sua esclusione a nostro parere dimostra ancora di più l’ingiustizia di questa legge e non possiamo accettarla. Ci auguriamo di suscitare l’interesse e la condivisione della società civile.

Di seguito il testo e le modalità dell’iniziativa, e premendo QUI puoi conoscere le adesioni.

Per Irene e per tutti i bambini esclusi … un digiuno e un pensiero

Irene è una piccola bimba di tre anni e mezzo e vive in Trentino.

Come tutti i suoi coetanei dovrebbe frequentare la scuola dell’infanzia, ma purtroppo per lei le porte sono chiuse a causa delle conseguenze della legge 119/2017, che ha escluso tutti i bambini non vaccinati, o vaccinati parzialmente, dai nidi e dalle scuole dell’infanzia.

Il Trentino, apripista a livello nazionale, ha preceduto tutte le altre province italiane impedendo la frequenza già dal settembre 2018 ai bambini definiti “Non conformi” in tutti gli asili, Tagesmutter, scuole provinciali o equiparate.

Questa bambina è il simbolo più significativo dell’ingiustizia e della discriminazione che questa legge ha provocato.

Irene, infatti, ha uno zio danneggiato dai vaccini e riconosciuto come tale dallo Stato, una mamma che da piccola ha avuto effetti collaterali post immunizzazione ed altri casi tra i parenti.

La sua famiglia, oltre ad essere stata segnata dalla sofferenza, ora si trova a dover lottare per poterle garantire un percorso educativo, senza subire il ricatto vaccinale che potrebbe avere per lei conseguenze irreparabili.

Vaccinare Informati ripropone ai suoi soci e ad altri genitori, nonni, insegnanti, medici, persone impegnate nel volontariato, un giorno di digiuno a catena, o un altro segno come l’accensione di una candela alla finestra, per dimostrare simbolicamente che non si può negare ai bambini un diritto irrinunciabile per la loro crescita.

Il periodo scelto va dal 23 novembre al 23 dicembre 2019.

Tutti coloro che vogliono partecipare all’iniziativa possono mandare la loro adesione a segreteria@vaccinareinformati.org specificando il nome ( basta solo il nome senza il cognome) e la provenienza. Chiediamo inoltre gentilmente di chiarire se si vuole fare un giorno di digiuno o un altro segno simbolico e il giorno scelto.

Ai giornali, Azienda Provinciale dei Servizi Sanitari, assessori e consiglieri provinciali, verrà inviato l’elenco dei partecipanti per cercare di smuovere le coscienze.

Per Irene, per i tantissimi bambini trentini e del resto d’Italia esclusi e discriminati, facciamo cadere il muro dell’indifferenza.

Partecipate numerosi!

Associazione Vaccinare Informati del Trentino

 

 

 

Foto di Miriam

Chi lo desidera può inviare a segreteria@vaccinareinformati.org le foto delle candele accese.

Verranno pubblicate sul sito.

Siamo tutti Irene

Eventi

CONFERENZA

Omeopatia e omeoprofilassi:
una scelta ragionevole

Conferenza del dott. Claudio De Santi, medico chirurgo specializzato in omeopatia.

Rovereto
Sala filarmonica
corso Rosmini, 86

Mercoledì 6 novembre 2019 – 20:30

 

Comunicato

Riportiamo la lettera aperta che l’associazione “Corvelva” ha inviato al Ministro della salute Giulia Grillo. Siamo solidali con l’operato del Corvelva a cui va la nostra stima e chiediamo anche noi una risposta del ministro agli interrogativi posti dall’associazione veneta. Ricordiamo anche che la libertà di scelta per la tutela della salute è un diritto irrinunciabile.

 

Riportiamo inoltre la lettera aperta del CO.N.DA.V, sempre indirizzata al Ministro della salute Giulia Grillo.

il film che non vogliono che tu veda

Documentario 2016, 91 minuti

Vaxxed

di Andrew Wakefield

NOTIZIE DALLA RETE

Intervista sull'Autismo, con la dott.ssa Lesmo
Profili e pericoli del Gardasil per Papillomavirus

Intervista alla dottoressa Tony Bark da Youtube.com

https://www.youtube.com/watch?v=C7lf0Wh8YYg&feature=youtu.be

La testimonianza di alcune ragazze lombarde sul vaccino HPV (link)

Associazione RAV (link)

GUINEA-BISSAU: Maggiore mortalità nei bambini vaccinati rispetto a quelli non vaccinati

da Youtube.com

http://www.assis.it/guinea-bissau-maggiore-mortalita-nei-bambini-vaccinati-rispetto-non-vaccinati/

A cura della dott.ssa Emma Pistelli

A tutt’oggi non sono molti gli studi che mettono a confronto il livello di salute dei bambini sottoposti a vaccinazione con quello dei bambini non vaccinati….

Segnalazione presunta
reazione avversa da vaccino

L’Associazione mette a disposizione un aiuto concreto rivolto ai genitori per le segnalazioni
delle “presunte” reazioni avverse da vaccino, anche a distanza di anni dall’evento,
anche nel solo caso di eventi temporanei anche leggeri poi risolti

Contattateci via mail

Eventi